Centro per il libro e la lettura

Scopri i nostri bandi: in scadenza Traduzioni (30 gennaio), Lettura per tutti (2 febbraio), Educare alla lettura (7 febbraio)

Nelle scorse settimane il Centro per il libro e la lettura ha provveduto a pubblicare tutti i bandi di finanziamento relativi all’annualità finanziaria 2022.

La prima scadenza in ordine di tempo riguarda il bando Traduzioni (“Per la traduzione e diffusione del libro italiano e della lettura all’estero degli autori italiani”), rivolto agli editori o agli agenti letterari italiani che abbiano interesse a promuovere la traduzione dei libri e della lettura all’estero degli autori italiani. Le richieste di contributo devono essere presentate entro lunedì 30 gennaio 2023.

A seguire, giovedì 2 febbraio 2023, si concludono i termini per partecipare a “Lettura per tutti“, bando destinato alle biblioteche italiane di soggetti pubblici (escluse quelle statali afferenti al MiC) o privati no profit che intendano realizzare progetti dedicati a persone con difficoltà di lettura o disabilità fisiche o sensoriali.

A breve distanza, martedì 7 febbraio, scade e il bando “Educare alla lettura“, che si rivolge a fondazioni, associazioni culturali e altri organismi senza scopo di lucro e riguarda la sperimentazione didattica per le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, finalizzata all’elaborazione di percorsi di studio e formazione sulla centralità della lettura.

Fino a martedì 21 febbraio è possibile, invece, presentare progetti per il bando “Città che legge“, a cui possono partecipare i comuni che hanno ottenuto la qualifica di “Città che legge” per il biennio 2022-2023.

Scade giovedì 23 febbraioLeggimi 0-6“, rivolto alle organizzazioni senza scopo di lucro, in partenariato con un soggetto istituzionale (regioni, comuni, biblioteche, ASL ecc.), o a realtà del volontariato, del terzo settore o della sanità, per finanziare progetti di promozione della lettura nella prima infanzia (fascia di età 0-6 anni).

È, infine, prevista per venerdì 3 marzo la scadenza del bando “Ad Alta Voce“, destinato a fondazioni, associazioni culturali e altri organismi senza scopo di lucro che propongano progetti riguardanti l’educazione e l’abitudine alla lettura espressiva “ad alta voce” attraverso lo sviluppo e la sperimentazione di iniziative e programmi.

Ricordiamo che i bandi rappresentano uno strumento di attuazione delle politiche di promozione del libro e la lettura che attraverso la sovvenzione di progetti specifici e mirati concretizzano e potenziano quanto stabilito nelle “linee di azione” fissate dal Decreto Interministeriale di cui alla Legge 13 febbraio 2020 n. 15 “Disposizioni per la promozione e il sostegno della lettura”. Per il triennio 2021-2023 conseguono al Decreto Interministeriale 17 febbraio 2022, n. 61 “Piano nazionale d’azione per la promozione della lettura per gli anni 2021-2023“.

I progetti possono essere presentati attraverso una apposita piattaforma.

Guida alla presentazione dei progetti

Non afferente al Piano d’azione è invece il bando “Leggere i siti UNESCO“, in scadenza il 23 marzo 2023 e riservato alle case editrici che abbiano interesse a realizzare prodotti utili a promuovere la conoscenza all’estero dei siti italiani iscritti nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, anche attraverso opere editoriali, guide, modalità di fruizione multimediale, percorsi virtuali e/o mappe interattive.

Condividi l'approfondimento

Cerca