Il Maggio dei Libri

Il Centro per il libro e la lettura organizza ogni anno la Campagna Nazionale di promozione della lettura II Maggio dei Libri. La campagna inizia il 23 aprile, giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, e termina il 31 maggio.

L’iniziativa, attraverso il coinvolgimento di soggetti pubblici e privati, vuole favorire e stimolare l’abitudine alla lettura, considerata elemento chiave della crescita personale, culturale e sociale.

L’edizione 2021 è stata nel segno di Dante Alighieri: in occasione del 700° anniversario della morte del Sommo Poeta il tema istituzionale sintetizzato nel motto “Amor…” è stato declinato in tre filoni: “Amor… ch’a nullo amato amar perdona”“Amor… che ne la mente mi ragiona” e “Amor… che move il sole e l’altre stelle”.

Amor… sottolinea la potenza e la centralità del sentimento, quello che alla fine vince sempre e che è il più autentico eroe dantesco, e richiama anche il profondo legame che si crea fra libri e lettori, fra le storie scritte e le esperienze sempre diverse che se ne hanno leggendole. I tre filoni tematici riprendono la parola chiave del tema e la completano con tre famose citazioni e suggestioni dantesche.

  • Amor… ch’a nullo amato amar perdona”, incentrato sull’amore come sentimento totale, irresistibile, che appaga chi lo prova e che diventa ancora più potente se indirizzato verso il prossimo come solidarietà, empatia, comprensione e accettazione. Questo filone è quindi dedicato all’amore nel senso più classico del termine e alla sua accezione più sociale e di apertura verso l’altro. I generi possibili? Anzitutto la poesia, capace di elevare al massimo grado i sentimenti, ma anche la narrativa in prosa e qualunque libro tocchi le corde più profonde dell’animo.
  • Amor… che ne la mente mi ragiona”, questo tipo di amore è quello indissolubilmente legato all’intelletto, è la passione per la razionalità e la conoscenza, le stesse che avevano spinto Ulisse a intraprendere i suoi viaggi: ecco allora il filone perfetto per esplorare il genere del reportage e quello giornalistico, le forme contemporanee di narrazione che più rispondono al bisogno di conoscere e interrogarsi sul presente e i suoi continui mutamenti.
  • Amor… che move il sole e l’altre stelle”, declinazione tematica che richiama la concezione dantesca di amore universale, inizio e fine di tutto, i due estremi sui quali l’umanità da sempre si interroga: questo filone è pensato per dare risalto a riflessioni non solo di letteratura ma soprattutto di filosofia, religione, psicologia, divulgazione scientifica e salvaguardia ambientale, interpretando l’amore come desiderio di conoscenza, cura e tutela di ciò che ci circonda.

Inaugurata dall’anteprima cinematografica del film “Il diritto alla felicità” e chiusa dalla due giorni di FAI Leggere, l’undicesima edizione ha fatto registrare 9.242 attività in Italia e all’estero, con il coinvolgimento di quasi 4 milioni di partecipanti. Sito, social e banca dati hanno raccolto e diffuso i tantissimi eventi frutto della sempre entusiastica partecipazione degli oltre 3.500 utenti organizzatori e della rete composta da più di 70 partner attivi nella promozione della cultura. Sono state 3.114.560 le visualizzazioni sul sito ufficiale della campagna, con una media giornaliera di 49.120.
Le due giornate FAI Leggere, novità frutto della collaborazione con il FAI Fondo Ambiente Italiano, hanno portato la lettura in 5 suggestivi Beni FAI arrivando a coinvolgere, nel pieno rispetto di tutte le norme anti-contagio, oltre 2.000 partecipanti. E’ stata, inoltre, lanciata una rubrica dedicata alle attività dei 15 Istituti Italiani di Cultura coinvolti nella sezione “International” grazie al Ministero per gli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale. Sono tornate le presentazioni editoriali di “Torniamo #inLibreria”, importante vetrina di promozione delle novità editoriali dell’ultimo periodo: i canali social della campagna hanno ospitato video appositamente realizzati, booktrailer, articoli e materiali di approfondimento.

Qui il comunicato finale con tutti dettagli sull’edizione 2021.

Nata nel 2011, la campagna non ha smesso di rinnovare, lungo il decennio appena trascorso, il suo impegno nel valorizzare la lettura come percorso di crescita personale, culturale e civile. Con questo spirito, Il Maggio dei Libri ha attraversato negli anni i luoghi più diversi coinvolgendo enti locali, scuole, biblioteche, librerie, festival, editori, associazioni culturali oltre a molteplici soggetti pubblici e privati: è rimasto costante l’invito a portare i libri e gli altri strumenti di cultura soprattutto nei contesti meno tradizionali, dando modo anche a coloro che non leggono abitualmente, di scoprire il piacere di questa pratica e gli universi che vi si possono nascondere.

Dal 2012 è attivo il sito www.ilmaggiodeilibri.it dedicato alla campagna, dove è possibile essere aggiornati su tutte le novità della manifestazione. Il Maggio è presente anche su Facebook (www.facebook.com/ilmaggiodeilibri), su Instagram (https://www.instagram.com/ilmaggiodeilibri/?hl=it) e su Twitter (https://twitter.com/maggiodeilibri) dove si possono condividere commenti, immagini e video sulle iniziative della campagna e discutere di argomenti legati ai libri e alla lettura. Tutti possono contribuire organizzando iniziative che si svolgano fra il 23 aprile e il 31 maggio e registrandole nella banca dati della campagna (www.ilmaggiodeilibri.it/registrazione).

Ogni anno viene inoltre attribuito un premio ai cinque migliori progetti di promozione della lettura realizzati nell’ambito di ciascuna delle seguenti categorie: biblioteche, scuole, associazioni culturali, strutture sanitarie e di reinserimento (ospedali, carceri, comunità terapeutiche etc.), librerie. Nel 2021, in occasione del decennale della campagna il Premio, inizialmente initolato a “Il Maggio dei Libri”, diventa Premio nazionale per il libro e la lettura.

Il Maggio dei Libri è un’iniziativa del Centro per il libro e la lettura (Ministero della Cultura), con l’intervento di Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ministero dell’Istruzione, la partecipazione della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, con il patrocinio dell’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani, Regione Puglia, del Comitato Nazionale per la Celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri e di Sapienza Università di Roma, in collaborazione con Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, FAI – Fondo Ambiente Italiano, AIE – Associazione Italiana Editori, ADEI – Associazione degli editori indipendenti, Associazione degli Italianisti, ALI – Associazione librai italiani, Istat – Istituto Nazionale di Statistica, AICI – Associazione delle Istituzioni di cultura italiane, AIB – Associazione Italiana Biblioteche, SIL – Sindacato Italiano Librai, Società Dante Alighieri, Istituzione Biblioteche Centri Culturali di Roma Capitale, SIAE, IBBY Italia, Comune di Chiari e BPER Banca. Hanno aderito: Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, Regione Toscana, Regione Umbria, Università degli Studi di Padova, Romics, Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, Fondazione Circolo dei lettori, Fondazione Treccani Cultura, Fondazione De Sanctis, Accademia della Crusca, laFeltrinelli Librerie, IBS.it, Mondadori Store, librerie.coop, Librerie Ubik, messaggerie libri, gli Istituti Italiani di Cultura di Bruxelles, Helsinki, Istanbul, Londra, Madrid, Marsiglia, Monaco, Mosca, Oslo, Parigi, Rio de Janeiro, San Francisco, Stoccolma, Tirana e Tunisi, Alleanza delle Cooperative Italiane, Unicoop Tirreno, Centro per la Salute del Bambino, Nati per Leggere, Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Associazione Forum del libro, CRIC – Coordinamento delle riviste italiane di cultura, Taobuk – Taormina International Book Festival, La Via dei Librai, Concorso letterario nazionale Lingua Madre, Festival Naxoslegge, Fondazione pordenonelegge.it, Ateneo di Salò onlus, Premio Letterario Caccuri, FEDERCULTURE e FIGC Femminile. Media partner: Rai Cultura e Rai Radio Kids. 

ilmaggiodeilibri@cepell.it 

Condividi l'approfondimento

Cerca