Lo scrittore senegalese Mohamed Mbougar Sarr vince il Premio Goncourt 2021

Mohamed Mbougar Sarr è il primo scrittore senegalese a vincere il prestigioso Premio Goncourt 2021 con il romanzo La plus secrète mémoire des hommes, edito in Francia da Philippe Rey.

Quello di Mbougar Sarr, nato in Senegal nel 1990 e poi trasferitosi in Francia, dove l’autore ha studiato letteratura e filosofia presso l’École des hautes études en sciences sociales di Parigi, è un romanzo di formazione e al contempo un’inchiesta sulle tracce di un autore misterioso, guidata da un giovane scrittore africano a Parigi: nel 2018 Diégane Latyr Faye scopre infatti un libro pubblicato nel 1938 e intitolato Il labirinto del disumano. Sono andate perdute le tracce dell’autore, così Diégane, affascinato dalla vicenda, si dedica alla ricerca del misterioso T. C. Elimane, durante la quale affronta tragedie come il colonialismo e la Shoah. Dal Senegal alla Francia, passando per l’Argentina, quale verità lo attende al centro del labirinto?

Mohamed Mbougar Sarr è già stato insignito di diversi premi, tra cui il Premio Stéphane Hessel per la sua novella La cale (2014). Nel 2015, con il romanzo Terra violata, a soli 25 anni ha vinto il Premio Ahmadou Kourouma al Salone del Libro di Ginevra e il Gran premio del romanzo meticcio all’isola della Réunion.

Condividi l'approfondimento

Cerca