“Leggiamoci”: il Centro per il libro e la lettura e la Fondazione Bellonci in un progetto per giovani lettori e scrittori

Anche questa ottava edizione di Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole sta per terminare. Ringraziandovi per aver partecipato con numerose attività di lettura nelle vostre classi, registrate in banca dati (aperta fino al 23 novembre), il Centro per il libro e la lettura coglie l’occasione per presentarvi Leggiamoci, il nuovo progetto promosso insieme alla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, nato con lo scopo di creare una comunità di giovani appassionati della lettura e della scrittura.

Siete invitati ad assistere all’incontro di presentazione lunedì 6 dicembre, ore 15, Sala Sirio, nell’ambito della fiera Più Libri Più liberi (La Nuvola, Viale Asia 40/44, Roma). Introducono Angelo Piero Cappello, direttore del Centro per il libro e la lettura e Giuseppe Pierro, dirigente dell’Ufficio II della Direzione generale per lo studente, l’integrazione e la partecipazione del Ministero dell’Istruzione. Interviene Maria Greco, responsabile scuola del Centro. Nel corso dell’incontro, Mariacarmela Leto, direttore editoriale di Giulio Perrone editore, terrà la prima delle lezioni previste dall’attività didattica del progetto, che approfondirà l’interdipendenza tra lettura e scrittura. Coordina l’incontro Stefano Petrocchi, direttore della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci.

Il progetto, al quale si può aderire attraverso la piattaforma online leggiamoci.it, intende accompagnare gli studenti – nella fascia d’età 13-19 anni – in un percorso di apprendimento degli strumenti della scrittura che li renda, inoltre, lettori più consapevoli. Leggiamoci prevede anche  opportunità di formazione e aggiornamento rivolte ai docenti.

L’iscrizione alla piattaforma è gratuita e avviene registrandosi con uno dei tre profili presenti: Lettore, Autore, Insegnante.

Chiunque può iscriversi come Lettore. Una volta registrato potrà leggere i racconti pubblicati e aggiungere i preferiti in una apposita sezione.

• Gli studenti di scuola secondaria, dai 13 ai 19 anni, possono iscriversi come Autori, inviare i propri racconti, commentare quelli già pubblicati, accedere a contenuti formativi esclusivi.

• I docenti delle scuole secondarie possono fare richiesta di iscrizione con il profilo Insegnante, leggere i racconti pubblicati e accedere a contenuti formativi esclusivi.

La partecipazione al progetto si articola nel corso dell’anno in due cicli di sei mesi ciascuno: da gennaio a giugno e da luglio a dicembre.

Agli Autori, per ogni ciclo, è richiesto:

• di inviare da uno a tre racconti inediti in lingua italiana, a tema libero, di lunghezza non inferiore alle 5.400 e non superiore alle 10.800 battute (spazi inclusi);

• di valutare e commentare, con un testo di lunghezza non inferiore a 120 e non superiore a 480 battute, almeno tre racconti pubblicati sulla piattaforma.

I racconti e i commenti, prima di essere pubblicati, vengono sottoposti al vaglio della redazione che si riserva la facoltà di selezionare i racconti migliori in vista di una pubblicazione in volume.

La regolarità nell’invio dei racconti e dei commenti consente agli autori di accedere ai contenuti formativi online e, in base al punteggio conseguito, di progredire dal livello Allievo ad Apprendista, a Esperto, a Maestro.

Gli Autori concedono alla redazione il diritto di pubblicazione e di riproduzione dei racconti inseriti in piattaforma. Si richiede agli Autori il consenso al trattamento dei dati personali per le finalità connesse alla pubblicazione dei testi. In base alla vigente normativa sulla privacy, gli indirizzi e i dati personali degli iscritti verranno utilizzati esclusivamente per la piattaforma e per i progetti a essa correlati.

Guarda QUI il video di presentazione del progetto “Leggiamoci”

Maggiori informazioni su: https://cepell.it/leggiamoci/

Locandina Presentazione “Leggiamoci”

Condividi l'approfondimento

Cerca