Centro per il libro e la lettura

Il Centro per il libro e la lettura a “Bologna Children’s Book Fair” 2022

Il Centro per il libro e la lettura partecipa anche quest’anno a Bologna Children’s Book Fair, evento di riferimento per chi lavora nel campo dell’editoria e dei contenuti dedicati a bambini e ragazzi. Giunta alla sua 59esima edizione, con i suoi circa 30.000 visitatori all’anno la BCBF costituisce il punto d’incontro per editori, autori, illustratori, agenti letterari, distributori, insegnanti, traduttori e per tutte le altre figure che operano nel mondo dei libri per l’infanzia.

Il Centro per il libro e la lettura, nell’ambito del concorso “Cercatori di poesia nascosta” destinato alle scuole di ogni ordine e grado, organizza l’evento Cercare la poesia nascosta col metodo Caviardage in programma per giovedì 24 marzo (h 11-13): un’opportunità per gli insegnanti di scoprire il metodo Caviardage con l’ideatrice Tina Festa. Il laboratorio sarà preceduto da una breve descrizione delle attività che il Centro per il libro e la lettura destina alle scuole (concorsi, formazione insegnanti, educazione alla lettura). Intervengono Tina Festa e Maria Greco, responsabile Scuola del Centro. Modera Amalia Maria Amendola, responsabile delle iniziative del Centro relative alla promozione della lettura per l’infanzia. Sarà praticato uno sconto sul biglietto d’ingresso per gli insegnanti che si iscrivono all’evento Cercare la poesia nascosta alla pagina “speciale insegnanti” della BCBF.

Martedì 22 marzo (h 9-9,45) il Centro per il libro collabora all’incontro Leggere 0-6: sostenere la promozione alla lettura delle famiglie, organizzato da AIB, Associazione italiana Biblioteche, con l’intento di promuovere le buone pratiche a partire dal bando del Centro Leggimi 0-6. La ricerca scientifica dimostra che leggere ai bambini sin dai primi mesi di vita, se non addirittura in età prenatale, rappresenta una buona pratica da attuare per lo sviluppo cognitivo e intellettuale del bambino, e anche per radicare precocemente il piacere per la lettura. Molte delle competenze più importanti del bambino vedono, infatti, la propria base neurobiologica costituirsi nel periodo prenatale e nei primissimi anni di vita. Inoltre, la manipolazione dell’oggetto-libro e la “lettura delle immagini” costituiscono per il bambino un primo approccio alla lettura, seppure non verbale. Intervengono:Amalia Maria Amendola (Centro per il libro e la lettura), Chiara Eleonora Coppola (Centro per il libro e la lettura), Nicoletta Bacco (Referente Regionale Nati per Leggere per l’AIB-Emilia Romagna) e Gabriella Marinaccio (Coordinamento servizi e attività per bambini e ragazzi – Unità biblioteche rionali – Comune di Milano). Modera Nicoletta Bacco.

Infine, lunedì 21 marzo (h 15-17) Amalia Maria Amendola interviene accanto a Rosa Maiello (Presidente dell’Associazione italiana biblioteche), Sonia Casotti (Biblioteche dell’Unione dei comuni della Bassa Romagna) Giovanna Malgaroli e Milena Tancredi, (Gruppo di coordinamento nazionale Mamma lingua) all’incontro organizzato da AIB Mamma lingua. Storie per tutti, nessuno escluso: dalla rete nazionale ai risultati locali. Modera Rosa Maiello.

Condividi l'approfondimento

Cerca