Centro per il libro e la lettura

Il Premio “IneditTO – Colline di Torino” giunge alla XXI edizione: scadenza il 31 gennaio

Un uomo in sospeso su un pontile, pochi libri, una valigia, in attesa di fuggire altrove, verso Marte. È il nuovo logo del Premio InediTO – Colline di Torino che giunge alla XXI edizione dopo aver premiato e scoperto nuovi talenti di ogni età e nazionalità, sostenendoli e accompagnandoli verso il mondo dell’editoria e dello spettacolo. Il bando del concorso, punto di riferimento in Italia tra quelli dedicati alle opere inedite, scade il 31 gennaio 2022.

Promosso dall’associazione culturale Il Camaleonte,, il concorso letterario riservato alle opere inedite diretto da Valerio Vigliaturo è, come sempre, a tema libero e aperto a tutte le forme di scrittura (poesia, narrativa, saggistica, teatro, cinema e musica). Sono previsti Premi speciali dedicati ad “Alexander Langer” (ambiente ed ecologia) e a “Giovanni Arpino” (sport e solidarietà sportiva), nati dalla collaborazione con il Consiglio Comunale di Torino, la Fondazione per la Cultura Torino e Amiat – gruppo Iren. Il montepremi complessivo ammonta a € 8.000.

Anche quest’anno la giuria è presieduta dalla scrittrice Margherita Oggero ed è formata dai vincitori dell’ultima edizione e da Milo De Angelis, Laura Pugno, Giulio Mozzi, Sacha Naspini, Andrea Donaera, Valentina Maini, Susanna Mati, Massimo Morasso, Roberto Latini, Francesca Brizzolara, Alice Filippi, Paolo Mitton e Fausto Zanardelli.

La presentazione delle opere finaliste e le premiazioni si svolgeranno a maggio 2022, nell’ambito del Salone Internazionale del Libro di Torino. All’edizione 2021 del concorso si sono registrati 1.249 iscritti e 1.382 opere, provenienti sia dall’Italia che dall’estero.

Condividi l'approfondimento

Cerca