Celebrazioni dantesche: il Comitato Nazionale resterà in funzione per altri 12 mesi

Pubblicato il decreto a firma del ministro della Cultura Dario Franceschini che stabilisce la proroga, per ulteriori 12 mesi, del Comitato Nazionale per la celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. Il Comitato – istituito con decreto ministeriale 21 febbraio 2018 – avrà una durata prorogata “dato l’interesse eccezionale delle iniziative programmate e ancora in corso di realizzazione e data la complessità organizzativa, anche in ragione del perdurare dell’emergenza sanitaria che ha determinato slittamenti nella fase di attuazione delle medesime”.

Il Comitato Nazionale è nato con il compito di elaborare un programma culturale relativo all’opera e ai luoghi legati alla figura di Dante Alighieri. Le iniziative culturali fanno riferimento anche al settore della formazione scolastica, dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, dell’università e della ricerca. Nel programma dovevano essere ricomprese attività di restauro di cose mobili o immobili sottoposte a tutela ai sensi del Codice dei beni culturali e del paesaggio, attività di ricerca, editoriale, formativa ed espositiva.

Nello svolgimento delle attività, il Comitato opera in stretto coordinamento con gli altri Comitati nazionali – quello per le celebrazioni per Leonardo da Vinci e quello per le celebrazioni per Raffaello Sanzio. La collaborazione si realizza attraverso l’elaborazione del piano culturale e la realizzazione delle attività ad esso correlate. La cabina di regia assicura il raggiungimento delle finalità della legge istitutiva dei Comitati. La cabina di regia è stata istituita con apposito provvedimento del MiC.

Condividi l'approfondimento

Cerca