Avviso su errori di invio PEC per il bando “Città che legge”

Avendo riscontrato numerosi casi di invio errato di proposte progettuali riguardanti il bando “Città che legge 2020” (termine perentorio ore 18:00 del 31 marzo 2021) si comunica che, come previsto all’art. 7 del bando stesso, la documentazione dovrà essere trasmessa unicamente all’indirizzo di posta elettronica certificata mbac-c-ll.bandi@mailcert.beniculturali.it. Rappresenta, infatti, motivo di esclusione l’invio della domanda mediante modalità diverse da quelle indicate nel bando (ad esempio: invio a un differente indirizzo PEC, mancato utilizzo del formulario ufficiale “Allegato A”).

Condividi l'approfondimento

Cerca